Oggi, farsi strada sul mondo del web è diventato più difficile che vincere al gratta e vinci.

Hai perso il lavoro? Diventa un social media manager. Vuoi licenziarti perché ti sei stufato del tuo capo? Crea siti web. E il percorso per i professionisti diventa sempre più articolato e pieno di (apparenti) ostacoli. Dico apparenti perché un esperto sa chiaramente come distinguersi da un principiante, solo che il numero di persone con cui si compete di fronte a un cliente, aumenta inesorabilmente.

Internet è reale, così come i business online e le persone che li portano al successo. Si tratta di professionisti che investono su se stessi, che hanno fatto della loro passione il loro mestiere e che grazie a svariati tentativi, hanno trovato la formula giusta per portare le aziende verso un percorso di crescita costante.

Se vuoi veramente dare un tono diverso alla tua immagine sul web, differenziandoti per le tue capacità e distinguendoti dalla massa, allora stai leggendo l’articolo giusto!

Voglio condividere con te alcuni fattori chiave per sviluppare brillantemente il tuo personal branding online. E non parlo di un’immagine statica, impostata e fredda: parlo di una rappresentazione energica e viva di ciò che sei e di quello che fai, di una presenza online che invoglierà chiunque ad utilizzare il tuo sfavillante form di contatto.

Sfodera la lucidatrice, è ora di cominciare a brillare!

personal-branding-online-lallinx-2

1. Cura il tuo sito web in maniera che parli per te

Il copy del sito web è colui che comunica al tuo posto. Deve rappresentare appieno il tuo modo di esprimerti, la tua professionalità. Accertati che non ci siano errori grammaticali, che il testo sia scorrevole e soprattutto che si riesca a distinguere il tuo tono di scrittura, quello che ti differenzia dalla massa.

Fai in modo che i servizi che offri siano chiari per gli utenti che navigano sul tuo sito. Suddividi bene che cosa ti piace fare da cosa sei in grado di fare realmente e individua la tua offerta vincente. Scrivere che sei un web designer, un copywriter e anche uno sviluppatore web, potrebbe farti risultare poco credibile; trasmetterebbe, inoltre, una sorta di “tuttologia” all’utente, che difficilmente gli ispirerà fiducia. Nello sviluppo del personal branding online è molto importante definire bene quali sono le proprie specializzazioni.

2. Studia i tuoi competitors per brillare più di loro

Diciamocela tutta: se il tuo principale concorrente è in prima posizione, indubbiamente sta facendo un buon lavoro. Come puoi trarne vantaggio? Analizzando ciò che ha fatto per arrivare dove si trova ora. Studia il suo sito web, il suo modo di comunicare. Utilizza i diversi strumenti online per capire in che modo ha utilizzato la SEO, i backlink, i meta dati all’interno del codice. Individua la sua strategia di parole chiave ed ottimizzala, migliorando il tuo sito web di conseguenza. Presta attenzione a come gestisce l’advertising, iscriviti alla sua newsletter e analizza il metodo con cui propone i suoi prodotti.

Non vedere il tuo concorrente esclusivamente in maniera negativa: se individui la sua strategia e la rendi migliore, tra qualche tempo potresti esserci tu al suo posto! Studia bene il suo personal branding online e cerca di fare meglio di lui.

3. Mostra il tuo personal branding online sui social

I social ormai sono diventati croce e delizia di molte persone. Delizia, perché è bello passare del tempo trovandosi virtualmente in mezzo alla gente e trasmettendo il proprio messaggio, cercando di creare conversazioni produttive. Croce, perché non tutti sono ancora in grado di farlo come andrebbe fatto.

Evita fastidiose polemiche e presta sempre molta attenzione a ciò che scrivi: se fai qualche ricerca, noterai come anche i migliori brand sul mercato abbiano avuto un po’ di problemi con la gestione di Facebook e company.

Inoltre, non devi per forza possedere una pagina o un profilo su ogni social disponibile. In base al tuo settore di riferimento, ci sono dei canali più adatti che ti possono aiutare a crescere nel tuo percorso. Comunica secondo il tuo stile, in modo che ci sia coerenza tra social e sito web. Far brillare il tuo personal branding online è fondamentale per spiccare rispetto alla concorrenza.

Assicurati di definire bene il target al quale ti vuoi rivolgere. Invitare amici e parenti a seguirti sui social potrebbe risultare controproducente: difficilmente diventeranno i tuoi prossimi clienti. Ciò che pubblichi deve raggiungere gli utenti potenzialmente interessati, coloro che trovano nei tuoi post proprio ciò che stanno cercando. Proporre dei contenuti di qualità ad un pubblico non interessato, è come fare il discorso migliore della tua vita di fronte ad un gruppo di turisti stranieri, che non comprendono il messaggio e non rispondo come ti aspetti (e fanno foto a caso!).

 

social-personal-branding-online.lallinx

4. Dai voce ai tuoi clienti

I clienti soddisfatti sono in assoluto il tuo miglior biglietto da visita. Ritaglia sul tuo sito web e sulla tua landing page, una sezione che mostra le testimonianze delle persone che ti hanno affidato un progetto. Non modificarle più di tanto, anche se grammaticalmente non sono il massimo, altrimenti potresti rischiare di farle risultare poco veritiere.

Se i tuoi clienti acconsentono, aggiungere una foto oltre al nome o, meglio ancora, un video, sarebbe la vera ciliegina sulla torta. Più la recensione possiede elementi autentici, più gli utenti si fidano delle parole che leggono.

E con questo, ti ho mostrato 4 consigli chiave per far risplendere il tuo personal branding online.

Ti lascio un esempio della gestione del customer service di Canva: anche quello si è rivelato un’ottima mossa per il loro personal branding online.

Mostra il tuo vero valore professionale: hai tutti gli strumenti che ti servono per brillare sul web!

Shares